Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 marzo 2015 2 03 /03 /marzo /2015 07:26
Giornata Europea dei Giusti (3^ ed.). Si celebrerà anche a Palermo, nel Giardino dei Giusti in via Alloro

Venerdì 6 marzo alle ore 9.00, per iniziativa dell'istituto Siciliano di Studi Ebraici (ISSE) verrà celebrata la Giornata Europea dei Giusti.
La cerimonia, con la presenza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, si svolgerà nel Giardino dei Giusti in via Alloro. Alla celebrazione parteciperà anche il Console Onorario della Repubblica della Polonia a Palermo Davide Farina.

La sua realizzazione è stata possibile grazie alla collaborazione preziosa da parte dell'Ufficio di Toponomastica del Comune di Palermo.

Raccontare la storia di chi ha saputo scegliere in tempo di tenebre di rappresentare la fiammella dell'umanità è doveroso, ed è un messaggio importante da veicolare per le nuove generazioni.
In occasione della mostra su Jan Karski, il Comune di Palermo, insieme all'Istituto Siciliano di Studi Ebraici, pianterà un albero di ulivo alla memoria di: 
Jan Karski (polacco) e di Calogero Marrone (siciliano), entrambi insigniti del titolo di Giusti tra le Nazioni

In questa ricorrenza, proclamata dal Parlamento Europeo nel 2012, vengono commemorati i Giusti tra le Nazioni, coloro i quali si sono opposti con responsabilità individuale e rischio personale ai crimini contro l'umanità e ai totalitarismi.
L’appello all’Unione europea e al Consiglio d’Europa affinché fosse istituita una giornata dedicata alla memoria dei Giusti era partito da un centinaio di eminenti personalità della cultura italiane, europee e mondiali sotto l’egida dell’associazione senza fini di lucro Gariwo, la Foresta dei Giusti.

Rapidamente dopo le prime inizative pubbliche ha ricevuto l’appoggio di importanti istituzioni quali la Presidenza della Repubblica Polacca, la Fondazione Vaclav Havel, l’associazione guidata da don Luigi Ciotti Libera, numeri e nomi contro le mafie e molte altre realtà autorevoli di tutta Europa. Tra i firmatari più famosi si segnalano Umberto Eco, Dario Fo, Daniel J. Goldhagen e molti altri.
Grazie all’impegno di Moshe Bejski, il concetto di Giusto, elaborato nell'ambito dell'Yad Vashem (un memoriale ed un nome) è stato esteso a tutti coloro i quali si sono eroicamente opposti ai genocidi ed hanno operato in soccorso delle vittime dei totalitarismi.
È stato scelto il giorno 6 marzo di ogni anno perché in questa data ricorre l’anniversario della morte di Moshe Bejski. 
Per identificare le iniziative del 6 marzo è stato ideato e realizzato da Gariwo la foresta dei Giusti con la calligrafia di Marta Mapelli un albero formato dalle parole chiave relative alla giornata.

Il Giardino dei Giusti a Palermo (Garden of the Righteous, Palermo), in via Alloro

Il Giardino dei Giusti a Palermo (Garden of the Righteous, Palermo), in via Alloro

Il Giardino dei Giusti (ex giardino di via Alloro) è un giardino pubblico di Palermo, che fu tra gli spazi degradati del centro storico recuperato dall'amministrazione comunale negli anni 1999-2000. Il progetto curato dall'architetto comunale Giuseppe Prestigiacomo, fa riferimento alle xirbe dei secoli XII e XIII, piccoli giardini a carattere produttivo e ornamentale, ricavati nelle aree dismesse dell'edilizia urbana, cinti da muri all'interno di cortili. Si trova in pieno centro, e si affaccia in una via di rilevante importanza per il centro storico della città: la via Alloro.
Il giardino sorge sullo stesso terreno dove si trovavano i vecchi ruderi del settecentesco palazzo di proprietà della nobildonna Francesca Fulci, distrutto dai bombardamenti che colpirono Palermo nel maggio del 1943. L'Edificio era conosciuto anche come "Palazzo Graco". Precedentemente, il giardino inaugurato nel mese di giugno del 2000, si chiamava come la via in cui esso si trova, cioè giardino dell'Alloro, in ricordo di un albero di alloro di eccezionale rigoglio posto nel palazzo San Gabriele prospiciente l'odierna via medesima, estinto e sradicato il 4 dicembre del 1704. (Piola) In ricordo dell'albero estinto è stato piantumato limitrofo alla strada un bellissimo esemplare di Laurus nobilis (alloro).
Nel giorno della ridenominazione del giardino erano presenti il sindaco di Palermo Diego Cammarata e l'ambasciatore d'Israele in Italia. Oggi il nome del giardino è ricollegato al ricordo delle vittime dell'Olocausto.

Giornata Europea dei Giusti (3^ ed.). Si celebrerà anche a Palermo, nel Giardino dei Giusti in via Alloro
Giornata Europea dei Giusti (3^ ed.). Si celebrerà anche a Palermo, nel Giardino dei Giusti in via Alloro
Giornata Europea dei Giusti (3^ ed.). Si celebrerà anche a Palermo, nel Giardino dei Giusti in via Alloro
Giornata Europea dei Giusti (3^ ed.). Si celebrerà anche a Palermo, nel Giardino dei Giusti in via Alloro
Giornata Europea dei Giusti (3^ ed.). Si celebrerà anche a Palermo, nel Giardino dei Giusti in via Alloro

Condividi post

Repost 0

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth