Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 luglio 2013 1 01 /07 /luglio /2013 18:59

Un cigno che si leva in volo: mai visto prima!Ero fermo lunga la riva del canale nei pressi del Tobacco Dock (una delle tante articolazione della cosidetta "London Docklands"), impressionato dalla magnificenza dei canali, dove un tempo entravano grandi navi per scaricare merci che vi arrivavano da ogni parte del mondo.
Tante volte nei romanzi ad ambientazione londinese ottocentesca avevo letto dei London Docks, ma mi ero sempre immaginato che si trattase di moli e banchine, come in un qualsiasi altro porto: ed ecco che queste camminate mi stanno facendo scoprire la vera natura dei dock, cioè un'insieme di canali e di bacini in connessione con il Tamigi per mezzo di un sistema di chiuse, che consentivano il mantenimento del fondale, anche quando le acque del Tamigi si abbassavano con il sopraggiungere della bassa marea, dove le navi entravano maestose e facevano tutte le operazioni di carico e scarico.

Preso dalla meraviglia di tutto questo, stavo facendo una foto di uno dei canali capace sicuramente di opstare un bastimento di media stazza.
E, mentre mi concentravo sull'inquadratura, ho cominciato a sentire dietro di me un rumore piuttosto violento come quello del rotore di un elicottero ... Flap Flap Flap Flap...
Mi sono detto: Ma cosa sta succedendo? In apprensione, anche perchè il rumore si faceva sempre più vicino.
Mi sono girato, pronto a scansarmi e cosa ho visto?
Da non crederci: un grande cigno che batteva le ali per levarsi in volo, utilizzando come rampa di decollo la liscia traiettoria del canale.
E non mi sono perso lo scatto, anche se ero armato di un semplice I-Phone.
Una magnificenza! Non avevo maii visto prima un cigno volare e l'impressione che mi ha dato è stata quella di una grande possanza.
Non solo i cigni navigano liberamente nei canali, del tutto indisturbati, ma possono anche volare! E nessuno li inquieta! Da noi, in quelle rare situazione in cui vengono tenuti nei parchi tagliano loro parte del piumaggio delle ali, oppure le ali gliele legano, proprio per impedir loro di levarsi in volo.
In Sicilia, poi, non sopravviverebbero a lungo: se li porterebbero a casa per farne chissà che cosa oppure li ucciderebbero per semplice vandalismo.
Poco prima avevo avvistato, mentre solcava le placide acque dello Shadwell Basin un'intera famiglia di cigni, costituita da papà e mamma che nuotavano impettiti preceduti da due piccoli dal piumaggio ancora grigio.

 

 

 


 

 

 


Docklands è il nome semi ufficiale di una zona nell'est di Londra, e comprende parti di diversi borough come (Southwark, Tower Hamlets, Newham e Greenwich) nell'area della Greater London. I docks erano anticamente parte del Porto di Londra, un tempo il più grande porto del mondo. Essi sono stati ora ristrutturati principalmente per essere adibiti a zona commerciale e ad area residenziale. Il nome London Docklands venne usato per la prima volta in un rapporto del governo sul piano di ricostruzione del 1971.

 

 

 

 


 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Maurizio Crispi (Testo e foto) - in Avvistamenti e panchine
scrivi un commento

commenti

maurizio crispi 07/20/2014 20:14

Grazie del rimandoal piccolo video.Lo inserisco nel post!

anita 03/31/2014 13:07

So cosa si prova, è successo a me ieri. Se vuoi rivivere il momento: www.youtube.com/watch?v=oW9FTJgCvmQ‎
La ripresa è pessima, ti colgono sempre di sorpresa e poi... lo spettacolo è talmente emozionante che la mano trema

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth