Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
18 dicembre 2014 4 18 /12 /dicembre /2014 07:02

Tower Bridge Glass Floor. Un nuovo brivido attende i visitatori di Tower Bridge: quello di camminare come sospesi nel vuoto

In UK - e a Londra in particolare - c'è sempre il tentativo di introdurre miglioramenti e nuove attrattive nei monumeti storici visitabili.
Il Tower Bridge è dotato di due gallerie percorribili a piedi che connettono la Torre Sud con quella Nord.

Queste due gallerie sono sede di mostre (tra cui quella - fotografica - sui maggiori ponti del Mondo e allestimenti vari che servono ad arricchire la conoscenza di Londra) e consentono una veduta a volo dell'ucccello del Tamigi in ambedue le direzioni, ma - benchè alti, siamo a circa 46 metri - non lo si è abbastanza e quindi manca il brivido dell'altezza.

Tower Bridge Glass Floor. Un nuovo brivido attende i visitatori di Tower Bridge: quello di camminare come sospesi nel vuotoE così per accrescere il fascino della visita al Tower Bridge (che include giusto per ricordarlo anche la proiezione di un breve, ma interessante filmato, sulla storia del Tower Bridge e la visita - interessantissima - alla sala macchine che con un complesso meccanismo fornivano l'energia sufficiente ad azionare i meccanismi che consentivano l'apertura dei due ponti levatoi) gli amministratori del monumento (che tuttavia funziona sempre come ponte levatoio) hanno pensato di ccrescere il brivido della visita.

Come?
Semplice! I progettisti dello sviluppo hanno sostituito alcuni riquadri del pavimento dei due camminamenti con delle lastre di vetro (si spera sufficientemente spessa e a prova di rottura), in modo tale da consentire ai visitatori il brivido di camminare praticamente sul vuoto (almeno, avendo questa sensazione), sospesi a 46 metri dal piano stradale sottostante.

 

Ora, in effetti, passando a piedi dalla parte centrale del ponte e storcendo il collo in modo da guardare verso l'alto, si possono vedere distintamente in quelle parti dei camminamenti il cui pavimento è stato sostituito con lastre di vetro, si vedono i piedi dei visitatori.
Io non me la sentirei di stare in piedi su quel vetro.
Lo dico francamente, senza mezzi termini: penso proprio che me la farei di sopra.
Eppure sono in tanti che calpestano quei vetri trasparenti.
Io che li guardo da sotto, sono preso dalla vertigine...

 

Dal momento dell'introduzione di questa "miglioria" - denominato nelle affiche pubblicitarie "Tower Bridge Glass Floor" il costo della visita è leggermente lievitato, ma sono previsti degli sconti per famiglie e gruppi scolastici.

 

Tower Bridge Glass Floor. Un nuovo brivido attende i visitatori di Tower Bridge: quello di camminare come sospesi nel vuoto

Condividi post

Repost 0
Published by Maurizio Crispi (Testo e foto) - in Luoghi
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth