Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
25 settembre 2012 2 25 /09 /settembre /2012 21:18

Trapani - preparazione degli spazi ufficiali per la propaganda elettorale - Foto di Maurizio CrispiIn Sicilia, è tempo di elezioni...
I soliti rituali si fanno stringenti... E' cominciato l'attacchinaggio autorizzato e quello "selvaggio".
Faccie note e da censurare fanno la loro comparsa in gigantografie stradali, poster, affiche, volantini...
Gente che si attribuisce frasi insulse o altisonanti dietro le quali si cela un drammatico vuoto di idee e d'intenti.
Ti dà il voltastomaco accorgerti che tanti con quelle facce ipocritamente sorridenti e finto-rassicuranti - sono i soliti "noti" a riproporsi: chiacchierati, indagati, processati e condannati che, non appena è tempo di elezioni, non esitano a venire fuori dalle fognature in cui se ne stanno rintanati come topi che sentono odore di cibo.

Volti sorridenti in modo falso ci circondano: l'immagine di un perbenismo fasullo ci viene ammannita senza tregua.
Viene da vomitare: per resistere al lezzo ci vogliono stomaci veramente forti.
Ci cadono addosso a pioggia slogan che sembrano studiati per spot televisivi di prodotti commerciali e vari oggetti di consumo.
Menzogne vengono dispensate a piene mani.
Il capolavoro. la gigantografia che raffigura uno dei candidati alla Presidenza della Regione che si ripropone.
Cerca di presentarsi nella foto come un cittadino rispettabile, ma la "mpigna" (come diciamo noi siciliani, in dialetto) da "puérc" (senza nessuna offesa per il maiale che è animale dotato di sentimenti e di affettività, come dimostra J. M. Masson in uno dei suoi studi sull'emotività e gli affetti degli animali domestici
, dal titolo "Il maiale che cantava alla luna. La vita emotiva degli animali da fattoria" Il Saggiatore, 2005) non gliela può levare nessuno, nemmeno con molti e ripetuti lavaggi e ritocchi fotoshop.
Lo slogan dice con presunzione ed arroganza: "Sogno siciliano", vale a dire che "tutti" i Siciliani sognano di essere governati da uno che è come i governanti che si ritrovano ad avere gli animali da fattoria di cui racconta Orwell che, dopo aver infranto le catene delle schiavitù e dopo "libere" elezioni, si ritrovano tristemente sottomessi al governo di grassi maiali plutocrati. 
E tale presunzione è senz'altro una grave offesa per quella parte dei Siciliani che cercano di rimanere cittadini onesti.

Il sogno siciliano bySergio Conte
 Il sogno siciliano bySergioConter
Il sogno Siciliano
Foto di Sergio Conte (dal suo profilo FB)

 Il sogno SicilianoBySergio Conter

Condividi post

Repost 0
Published by Maurizio Crispi - in Società
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth