Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
17 maggio 2011 2 17 /05 /maggio /2011 07:05

RED.jpgRed (Robert Schwentke, 2010) è basato sull'omonimo fumetto (scritto da Warren Ellis con le illustrazioni di Cully Hamner e pubblicato da DC Comics) ed è uscito negli Stati Uniti in anteprima all'Austin Fantastic Fest il 29 settembre 2010.

E' un film d'azione e, assieme, del tipo di ironica spy-story sui servizi segreti americani deviati.

Comincia lentamente, tanto che uno spettatore che non ne sappia nulla, potrebbe pensare di essere capitato a vedere il film sbagliato, con Bruce Willis che interpreta una parte anomala, per di più.

Ci si aspetterebbe qualcosa di più di una serie di scene che riguardano la vita quotidiana e abitudinaria di Frank Moses (Bruce Willis), un pensionato qualsiasi che vive molto in solitudine e che, come unico diversivo, intrattiene, con delle scuse, conversazioni con Sarah (Mary-Louis Parker), la telefonista dell'Ufficio statale che gli invia l'assegno mensile della sua pensione.

Ma poi, all'improvviso, lo scenario cambia. Un gruppo di fuoco assale di notte la sua casa. Frank Moses, rivelando di possedere dei segreti insospettabili (un potente armamentario ben nascosto in cantina) e del talento nello scontro a fuoco a distanza ravvicinata e nelle arti dell'agguato, sopravvive e si mette in fuga. Passa a raccogliere, con metodi non ortodossi, la telefonista di prima (che vive e lavora in un'altra città) con la quale si era ventilato un appuntamento galante, e si dà alla fuga per raccogliere le idee e trovare una strategia di condotta.

RED è un acronimo ironico che, come scoprirà lo spettatore, sta per "Reduce Estremamente Distruttivo": ed è così che, nell'archivio della CIA, sono stati catalogati Moses e i suoi vecchi compari di squadra, un manipolo addestratissimo dei servixi segreti (CIA) utilizzato per fare dei lavori "sporchi" in ogni parte del mondo o per fare pulizia dei lavori sporchi fatti da altri.

Ora qualcuno li sta uccidendo tutti.

Perchè? Per risolvere il problema che è, a questo punto, di sopravvivenza, Frank Moses raccoglie gli elementi della squadra sopravvissuti e, assieme, cercheranno di sopravvivere.

Il film è divertente brioso, pieno di ironia, un po' glamour, con azioni spettacolari e continui scambi di scenario, da un'estremità all'altra degli Stati Uniti (New York, Chinatown; Mobile, Alabama; Eagle's Eye, Cheasepeak, per citare alcuni dei luoghi): e, ogni volta, il cambio di location è segnalato da buffe cartoline animate.

Uno degli assi portanti della storia è dato dal confronto tra vecchia guardia (ex-agente della CIA, non più giovanissimi, attempatelli e in un caso anche ammalati terminali) e nuova guardia (fatta di agenti più giovani e in forma, che utilizzano tecniche e tecnologie moderne): un confronto in cui è la vecchia guardia ad avere sempre il sopravvento.

Corposo il cast di attori. Oltre a Bruce Willis, segnaliamo il grande John Malkovich nella parte di Marvin Boggs, eccentrico e paranoico complottista (ma poi, in fondo, ha sempre ragione), lo straordinario Morgan Freeman (Joe Matheson), una brava Helen Mirren (nella parte di Victoria, ex-agente segreto con un cuore sentimentale, ora dedita al giardinaggio, ma sempre pronta ad accettare un lavoretto sottobanco per spezzare la monotonia), per non parlare della parte cameo riservata a Richard Dreyfuss, nella parte del vilain Alexander Dunning. Brava anche Mary-Louise Parker, la telefonista strappata al suo lavoro quotidiano e che, dopo aver giocato, la parte classica della "palla al piede" accetta con spirito ed ironia il cambiamento, mettendosi in situazioni di rischio, dalle quali Moses,., da vero gentleman innamorato la deve salvare.

Tratto dal breve fumetto DC Comics scritto da Warren Ellis e illustrato da Cully Hammer, Red è stato completamente reinventato nella sceneggiatura dei fratelli Hoeber, responsabili dell'inserimento dei compagni di ventura del protagonista e del tono divertito e alleggerito del film. Non è, infatti, come uno dei più significativi adattamenti da un fumetto che si fa apprezzare e ricordare questo film, ma piuttosto come una riuscita composizione di quadri, personaggi e situazioni provenienti da spezzoni di pellicole diverse e originalmente e gradevolmente assemblati. I film come materiali di partenza e il racconto come risultato, dunque, anziché viceversa.

La trama. Frank Moses è un ex agente della CIA, che ora vive una vita tranquilla e solitaria, fino al giorno in cui un commando di assassini dotati di equipaggiamento avanzato si presenta alla sua porta con l'intento di ucciderlo. Sopravvissuto all'imboscata, e resosi conto di essere stato sorvegliato e che probabilmente anche la donna che ama, Sarah, è in pericolo, Moses ricompone la sua vecchia squadra, in un ultimo disperato tentativo di sopravvivenza. Insieme scopriranno che il loro nemico non è altri che il vicepresidente degli Stati Uniti, il quale invia contro Moses e la sua squadra gli agenti della CIA, in quanto vuole uccidere tutti i testimoni di un massacro avvenuto in Guatemala, al quale egli ha partecipato.

Scheda film

Un film di Robert Schwentke.

Interpreti principali: Bruce Willis, Morgan Freeman, John Malkovich, Helen Mirren, Mary-Louise Parker, Karl Urban, Ernest Borgnine, James Remar, Brian Cox, Richard Dreyfuss, Julian McMahon, Rebecca Pidgeon, Michelle Nolden, Jonathan Walker, Ritchie Montgomery, Jaqueline Fleming, Cedric Burton, Laura DeCarteret, Robert Morse, Neil Whitely, Tara Yelland, Chris Whetstone, Logan Douglas Smith, Matthew Olver, Nancy E.L. Ward, Audrey Wasilewski, Justine Wachsberger, Emily Kuroda, Jason Giuliano, Randy Wade Kelley

Thriller, durata 111 min. - USA, Canada 2010

Medusa uscita mercoledì 11 maggio 2011.

 

TRAILER

 

Condividi post

Repost 0
Published by maurizio crispi - in Cinema
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth