Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
12 aprile 2014 6 12 /04 /aprile /2014 07:41

Berlusconi e il potere dei soldi

E' davvero irritante sentire certe notizie.

Innanzitutto nel constatare che il tormentone di quei dieci di mesi ed una manciata di giorni di pena da scontare non cominciano mai ad essere computati perchè Berlusconi con i suoi avvocati tengono tutti in sospeso, sfruttando tutti i possibili cavilli per rimandare la comunicazione - stando ai termini di legge - sul modo in cui sconterà quella pena: agli arresti domiciliari o, come misura alternativa, affidato ad un servizio sociale per svolgervi lavoro volontaio.

 

Adesso, sembrerebbe - è svolta di questi ultimi giorni, poichè non si può più rimandare una decisione - che Berlusconi, dovendo scegliere opterà per la seconda soluzione.

 

E i suoi avvocati stanno lavorando in questa direzione.

 

Fatta la legge, trovato l'inganno.

 

E Berlusconi ancora una volta la farà in barba a tutto, grazie al potere dei suoi soldi.

 

A quanto pare - ed è questa la notizia che dà sinceramente il voltastomaco, almeno a me - lavorerà in una struttura di riposo per anziani.

 

Alcuni potrebbero obiettare: "Lodevole!".

 

Ma ce lo vedete Berlusconi a spingere delle carrozzine oppure a fare l'intrattenitore-animatore, raccontando ai suoi "assistiti" di Romolo e remolo?
Sembra che, in questa eventualità, il nostro dovrà prestare una volta alla settimana soltanto e con orari flessibili in funzioni dei suoi disparati impegni: quindi, una pena davvero risibile...e del tutto compatibile con i suoi massimi impegni.

 

E poi dove potrebbe stare la magagna?

 

Con il Nanetto di Arcore la magagna c'è sempre.

E... non si può mai sapere... 

 

E questa volta è abbastanza palese, un autentico smacco per le pubbliche istituzioni ed uno sberleffo selvaggio a tutti i cittadini perbene.

 

Andrebbe tutto bene se non fosse che...

Innanzittutto, bisogna vedere se ci sono delle strutture per anziani - nell'ambito del volontariato - disponibili ad accoglierlo...

Già, perchè la possibilità di fare del lavoro volontario, come misura alternativa, dipende dalla volontà della struttura sociale in questione - liberamente espressa - ad accogliere la persona.
Non basta che uno dica: Voglio fare questo.
E, poi, a fare cosa?

Si ventila, per esempio, che ce ne sia una a meno di un chilometro di distanza dalla casa di Arcore ... comodissima! 

 

Ma poi si insinua un dubbio nella nostra mente assuefatta alle sorpese del teatro berlusconiano.

 

Quale?

 

Viene lo strazio a dirlo: farò uno sforzo!

 

Ebbene, e se non ci fossero strutture "vere" del volontariato disponibili ad accoglierlo e se, a questo punto, dovesse egli trovarsi a lavorare come volontario in una struttura assistenziale per anziani ...di sua proprietà, che verrà posta in essere proprio per la bisogna e in una cascina di sua proprietà?

Cosa direste a questo punto? 

 

E in questo caso, quello che andrà a fare che lavoro sarà? Che senso avrà come "pena"? 

 

Visto che il Berlusca in quell'ipotetica struttura sarà padrone a casa sua e visto che non si sa chi lo dovrà controllare nel suo operato.

 

Sarebbe questa una soluzione davvero "non soluzione" e una risposta beffarda per l'Italia delle istituzioni, dei cittadini che lavorano e per quelli che, non avendo soldi, scontano la loro pena senza scappatoie. 

 

Robe da non credersi.

 

Robe italiane.

 

Staremo vedere gli ulteriori atti di questo teatrino.

 

Ho saltato dei passaggi e, da autentico malpensante, sono andato subito alle conclusioni di una telenovela che potrebbe diventare davvero una storia esemplare per i palinsesti di Mediaset. 

 

Ho fatto un po' di docufiction nel ventilare questa possibile conclusione: ma - dopotutto - ci ha fatto una migliore figura Cuffaro, l'ex-Presidente della Regione Sicilia che condannato per fiancheggiamento di organizzazione mafiosa, sta dignitosamente scontado la sua pena in carcere, in silenzio, senza alcuna grancassa mediatica, riflettendo e pregando: nell'accettazione della sua pena con cristiana rassegnazione si è solo per questo "riabilitato" moralmente.

Condividi post

Repost 0
Published by Maurizio Crispi - in Riflessioni
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth