Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 novembre 2012 5 02 /11 /novembre /2012 01:28

Inside out Newsletter 01

 

 

 

Molti avranno notato, camminando lungo l'asse di Viale della Libertà di Palermo, che ad ogni lampione della luce partendo dalla Satua della Libertà sino a Piazza Castelnuovo, vi è un grande fotografica che reca una foto di grande formato su entrambe le facce. foto-ritratti di una grande varietà di persone, ritratte in modi ironici, auto-ironici, beffardi e seriosi... Tutte le foto sono rigorosamente in bianco nero, stampate su carte, fatte per subire un rapido deterioramento per via degli agenti atmosferici o per mano umana (alcune di esse sono già state strappate, infatti).
Non le ho contate, ma sicuramente sono diverse centinaia le foto di tipi umani esposte.- considerando che il Viale della Libertà dalla Statua sino a Piazza Politeama raggiunge bene i 3500 metri, che i lampioni sono distanziati di circa 30 metri uno dall'altro e che le foto sono allocate su entrambi i lati della strada, un conto approssimativo è presto fatto.
Sotto ogni foto una piccola dicitura: "A global participatory Project. Art Project by JR", a partire dalla quale ho potuto trovare qualche bandolo esplicativo nel web.
Inside Out - Italia sono anch'io a Palermo, dal 20 ottobre, art project di JR - Foto di Maurizio CrispiIl progetto di arte pubblica (A global art project transforming messages of personal identity into works of Art), promosso dall'artista francese JR sta facendo tappa in Italia in sostegno alla campagna "L'Italia sono anch'io" che si propone una sensibilizzazione di tutti i cittadini sul diritto di cittadinanza degli stranieri "italiani".
I ritratti stampati in grandi dimensione saranno esposti sabato 20 Ottobre sui muri di otto città italiane: 1500 ritratti di italiani - e non - scattati in 8 città del Belpaese.
Inside Out, progetto dello street artist francese JR, è sceso a fianco della campagna "L'Italia sono anch'io" - Credits: A Global Participatory Art Project by JR, per il sostegno della causa degli stranieri "italiani" che non possono accedere alla cittadinanza italiana in tempi ragionevoli e che sono privati del diritto di voto benchè residenti in Italia da molti anni, tanto da indurre il Presidente della Repubblica Napolitano ha parlare chiaramente dell'opportunità di una riforma della Legge che regola il diritto di cittadinanza.

Ogni città italiana coinvolta nel progetto ha costituito un suo Gruppo facebook dedicato.

 

 

Vai al gruppo Facebook di Inside Out / L'Italia sono anch'io
 


Vai al video


Sito web "L'Italia sono anch'io"

 

 

 

JR: il fotografo da strada (Unità.it)

 

 

Il presidente Giorgio Napolitano ha parlato chiaramente per una riforma della legge sulla cittadinanza, che è l'oggetto di questa campagna.
Oggi chi nasce in Italia non ha la cittadinanza, e gli stranieri regolari da oltre 5 anni non votano alle amministrative.
Per questo scopo si firma in tutte le città italiane e in particolare Sabato 21 gennaio, quarto D-Day nazionale.

 

Il discorso integrale del capo dello stato lo trovate qui.


 


 

Condividi post

Repost 0
Published by Maurizio Crispi - in Arte - allestimenti e mostre
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth