Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 luglio 2011 7 03 /07 /luglio /2011 07:15

laziseNel tranquillo Comune veronese di Lazise sul lago di Garda, alcuni adolescenti hanno manomesso la programmazione di un maxischermo posto davanti al municipio per dare informazioni turistiche, trasformandolo in proiettore di filmati hard.

Il cartellone informatico consente l’accesso al portale di “Verona Più Online”, attraverso una tastiera touch screen: ai ragazzi in possesso di alcune competenze un po’ più avanzate di tecnologia informatica, è stato sufficiente superare i firewall, collegarsi ad Internet ed aprire il sito web Youporn, impostando una serie di videoclip ad alto tasso erotico.

I filmati hard sono andati in onda per tutta la notte, durante la quale una folla di curiosi e di nottambuli ha raggiunto la zona per “godersi lo spettacolo”

“È stato un evento storico: non abbiamo mai visto tanta gente così in piena notte in piazza a Lazise”, ha spiegato il titolare di una birreria che si affaccia sul piazzale.

A riempire l’area, camerieri, pizzaioli, turisti e gruppi di adolescenti. “Tutti si fermavano a guardare, soprattutto uomini però, le donne ridacchiavano ma poi si allontanavano – aggiunge il testimone - tutti i gestori della piazza hanno lasciato il lavoro e si sono raggruppati a guardare l’inatteso spettacolo”.

L’Amministrazione comunale, informata dell’accaduto, il giorno dopo, ha provveduto a bloccare gli accessi, riportando la situazione alla “normalità”.

Una “normalità” che, considerando l’ampia frequentazione di siti come Youporn (o Redporn) dalle postazione informatiche private di computer, ha significato in verità solo la ripresa delle “consultazione” individuale e “segreta” nel chiuso delle proprie stanze, alla ricerca delle proprie scene preferite.

Il bello della “beffa”, attuata dagli adolescenti di Lazise è stato proprio il fatto di evidenziare che, di fronte alla possibilità di fruire di uno spettacolo porno (in questo caso in video) nessuno si è tirato indietro, uscendo dall’ipocrisia secondo cui “nessuno guarda il porno gratuito in rete”, mentre invece in molti lo fanno.

Per qualche ora si è abbatuto il velo dell’ipocrisia e tutti hanno usufruito in un clima collettivo dello spettacolo porno: insomma, uno spettacolo “normalizzato”, come essere tutti assieme a guardare una partita di calcio.

 

Condividi post

Repost 0
Published by Frammenti e pensieri sparsi - in Il fatto
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth