Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
24 dicembre 2019 2 24 /12 /dicembre /2019 11:53
Angel Heart, Tre Edizioni, 2012

Angel Heart (titolo originale: Falling Angel, nella traduzione di Anna Cascone), Edizioni Tre, 2012 (copertina originale di Otto Dolci) ha avuto una prima edizione nel 1987, oggi praticamente introvabile. Una seconda edizione per Tre Edizioni, nel 2012, ha fatto seguito, ma è stata malamente distribuita.
Vale sicuramente la pena di leggere questo romanzo scritto da William Hjortsberg e pubblicato in lingua originale nellontano 1977.L'edizione peri tipi di Tre Edizioni è fortunatamente ancora in commercio e reperibile attraverso IBS, Amazon etc.
E' un romanzo magistrale, dalle atmosfere cupe. Quello che sembra in superficie è un noir d'investigazione, in cui il detective privato Harry Angel viene ingaggiato per ritrovare un valente musicissta jazz misteriosamente scomparso. di costui, da un momento all'altro, si sono perse le tracce, proprio mentre era all'apice del suo successo.

Ma la narrazione si trasforma con un punto di svolta eclatante e ad effetto in una narrazione sovrannaturale e spaventosa, in cui gioca un ruolo fondamentale un patto con il diavolo, al quale - come è nel cliché - per quanto ci si sforzi ci si sforzi non ci si può più sottrarre, quando il Diavolo si presenta a riscuotere il conto. Ritorna dunque, nella filigrana, ed applicato ad un altro campo, lo scellerato patto faustiano con Mefistole
Il film che ne è stato tratto (Angel Heart - Ascensore per l'Inferno) riesce a rendere un po' l'atmosfera anche se il lungometraggio gioca molto di più su effettacci visivi e ruffianeschi, con l'inserimento - per puri effetti filmografici - dell'immagine dell'ascensore che scende dritto all'inferno. Inoltre, l'ambientazione di Angel Heart è stata spostata a New York, dallasede originaria dellavicenda che è New Orleans, molto più vicina, per sedimentazioni culturali, alla cultura vudù e a riti animistici di importazione africana, oltre che correlata ale radici del Blues, se si pensa ad esempio al Blues come alla "musica del diavolo" e alla storia che riguarda uno dei grandi del Blues, Robert L. Johnson dalla statura leggendaria del quale si dice che, avendo incontrato il Diavolo in persona, ad un incrocio deserto tra strade rurali del Profondo Sud degli States, vendette a costui la sua anima per ottenere il dono dell'ispirazione musicale.


(quarta di copertina) Vudù e magia nera in un thriller soprannaturale. Un detective privato, Harry Angel, assunto dal diabolico Louis Cyphre, scende nell'inferno di New York per rintracciare un famoso cantante scomparso, mettendo a repentaglio non solo la vita ma anche la propria anima. Un romanzo all'ultimo respiro, molto più terrificante dal film che ha ispirato con Robert De Niro e Mickey Rourke.


L'autore. Nato a New York nel 1941, Wlliam Hjortsbergha studiaato a Yale e a Stanford.Oltre a Angel Heart ha scritto un cultt della fantascienza "Gray Matters" e "Nevermore" (Tradotto in Italiano con il titolo di "Mai Più"), un pastiche che mette in scena sir Arthur Conan Doyle, hl grande Houdini, mago ed escapista e il fantasma di Edgar Allan Poe.

Hanno detto:
"Un romanzo straordinario, a metà tra il generre poliziesco e quello esoterico. E' come se "L'esorcista" fosse stato scritto da Raymond Chandler" - Stephen King

Condividi post

Repost0

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth