Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 maggio 2017 7 07 /05 /maggio /2017 09:37

Acido Fenico (graphic novel di Giancarlo De Cataldo, Steve Della casa, Giordano Saviotti, Einaudi, 2016)Si creano sovente di questi tempi dei veri e propri laboratori letterari, in cui competenze diverse si incontrano felicemente e, a partire da un testo, creano qualcosa di nuovo e di diverso che si discosta dalla semplice pagina scritta e dalle finalità per cui l'Autore l'aveva inizialmente creata.
E' il caso dell'opera congiunta di Giancarlo De Cataldo, Steve Della Casa e Giordano Saviotti (formatosi quest'ultimo alla Scuola Romana Fumetti) Acido Fenico. Ballata per Mimmo Carunchio, camorrista per i tipi di Einaudi (Stile Libero, 2016), scaturita appunto da un testo teatrale di Giancarlo De Cataldo, opera che è nata quasi per per caso in conseguenza del crearsi di inaspettati ponti tra soggetti con diverse competenze, dando vita ad un romanzo a fumetti (ma oggi si direbbe meglio un "Graphic novel") in piena atmosfera noir, fulmineo e suggestivo, arricchito da una strana ibridazione cinefila, in cui il narrante Mimmo Carunchio, colto nella testimonianza-confessione resa ad un Giudice Istruttore, prende il volto di spigoloso e duro di Vincent Cassel, mentre Charles Bronson - peraltro menzionato nel testo teatrale - compare nelle vesti del killer di camorra.
Steve Della Casa in una breve prefazione racconta appunto la storia della nascita di questa graphic novel, mentre De Cataldo scrive, in chiusura, della storia della gestazione del testo teatrale e delle sue messe in scena in contesti quasi laboratoristici, in forma di musical, più che di testo teatrale canonico.
Dopo aver gustato la Graphic Novel, il lettore interessato potrà anche leggere il testo teatrale di De Cataldo, unico peraltro nella sua produzione letteraria.
Prefazione, postfazione e Graphic Novel si "consumano" in mezz'ora (anche se la graphic novel dopo aver scorso le pagine leggendo le parole va riguardata una seconda o una terza volta per immergersi nel segno grafico, nei chiaroscuri, nei tagli e nelle inquadrature. Un po' più di tempo, ovviamente, richiede il testo del monologo teatrale, ma ne vale la pena.

Gli autori
Giancarlo De Cataldo ha pubblicato per Stile Libero il best seller Romanzo criminale (2002), diventato un film e una serie tv di culto. Tra i suoi ultimi libri, I Traditori (2010), Io sono il Libanese (2012), Nell'ombra e nella luce (2014), e con Carlo Bonini Suburra (2013) e La notte di Roma (2015).
Steve Della Casa è critico cinematografico, sceneggiatore, conduttore e autore radiofonico (Hollywood Party - Radio 3) e televisivo. È stato direttore del Torino Film Festival e del Roma Fiction Fest. Ha collaborato con la Mostra del Cinema di Venezia, il Festival di Locarno e quello di Taormina.
Giordano Saviotti è un talento naturale come illustratore e disegnatore, al suo esordio con questa graphic novel.

Leggi l'estratto con l'introduzione di Steve Della Casa

Soglie del volume (quarta di copertina e sito web)

È odore di mare e di violenza.
È odore di paura e di speranza.
È odore di sartiame e di disperazione.
È acido fenico.

Sito web Einaudi

Condividi post

Repost 0
Published by Frammenti e Pensieri Sparsi (Maurizio Crispi) - in Libri e letture
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth