Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
8 ottobre 2015 4 08 /10 /ottobre /2015 09:12
Dalle stelle alle stalle. Per una storia semiseria della Copromantica
Dalle stelle alle stalle. Per una storia semiseria della Copromantica

La Copromanzia di antichi riti

prevedeva che gli aruspici divinassero,

osservando la forma degli escrementi dei propri adepti

in incubazione

 

Si cercava di vedere il futuro nelle cose ultime

e senza apparente valore:

e gli escrementi con il loro correlato olfattivo

erano l'ultima delle cose ultime,

ma nello stesso tempo con il loro impatto sensoriale

attivavano nel copromante la parte più profonda ed antica del cervello,

introducendolo nell'estasi sciamanica

dalle valenze profondamente conoscitive

 

Da qui l'efficacia della pratica divinatoria escrementizia

 

Nel riuale della copromanzia,

la Scatologia

assurgeva così ad escatologia

e a discorso sulle cose ultime e sui nostri destini

 

Altri, tuttavia, pensavano che questa pratica fosse eretica

e bollarono i copromanti

come persone dedite alla coprolalia,

se non addirittura alla coprofagia e alla coprofilia

 

Arrivarono i medici scientisti e dissero

con oltraggioso piglio posistivista

che costoro - i copromanti -

fossero ammalati e sofferenti d'una speciale sindrome:

Gilles de La Tourette, la chiamarono

 

Poi, vennero altri a sostenere che gli escrementi andassero messi

nel ciclo della vita e della morte

e che, per ciò stesso, come parte essenziale (non esiziale)

della fenomenologia dell'eterno ritorno

andassero nobilitati e rimessi nel ciclo

E rimase celebre la preghiera di Jacopone da Todi,

O Signor, per cortesia,

nella quale, preconizzando egli d'essere divorato da un lupo,

come forma estrema di penitenza, si augurava anche che

l'arliquie sua fosse trasformata en cacatura

[un ventr'i lupo en voratura
e l'arliquie en cacatura
]

 

Ma costoro non riuscirono a trovare un accordo

con la scienza ufficiale:

rimasero rigidamente nel ruolo di eretici,

non accettando compromesi galileiani,

e, a conclusione d'una plurisecolare diatriba,

poichè non vollero abiurare le proprie credenze,

vennero messi al rogo

 

Altri, pur protestando,

vennero considerati dei parafilici DSM DOC,

e internati per sempre

in manicomio

 

Ma questa è tutt'altra storia

Condividi post

Repost 0
Published by Frammenti e Pensieri Sparsi (Maurizio Crispi) - in Storie e storielle
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth