Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
15 settembre 2015 2 15 /09 /settembre /2015 06:22
(Come) l'Uomo che cadde sulla terra

Le foglie secche dell'autunno incombente

dopo la pioggia

scricchiolano sotto i passi

 

Nel cielo terso di un azzurro trasparente

piccole nuvole sono sparse

come piccoli ricami

 

Nei giorni dell'estate,

invece,

assieme alla calura insostenibile

il cielo appariva velato,

senza alcuna brillantezza,

le foglie degli alberi scolorite e senza vigore

i frutti raggrinziti

Annuncio di un mondo senza colori

 

La pioggia ha dato nuova forza a tutto

 

Un tempo l'estate con i suoi ritmi lenti

era bella per te

 

Adesso, invece, è insostenibile

 

Ami i colori tenui,

i verdi e teneri germogli della primavera

i frutti maturi dell'autunno

la pienezza dei colori,

il turgore della linfa vitale

 

Non sopporti più questo caldo

che svuota e inaridisce

che succhia via ogni energia

che lascia immaginare

l'inesorabile avanzata del deserto

e scenari di un pianeta senz'acqua

riarso

 

Camminando d'estate,

ti senti come

il malinconico uomo che cadde sulla terra

giunto un dì sul pianeta Terra

alla ricerca disperata di acqua

per la sua famiglia

rimasta ad attenderlo

su di un pianeta infiammato

da un sole impazzito

 

E, come lui,

duca bianco,

privato delle tue radici,

preferisci l'ombra silenziosa delle case

e i loro silenzi discreti

 

Locandine e copertine di diverse edizioni di "Luomo che cadde sulla terra". Il romanzo di Walter Tevis,pensoso e malinocnico, venne tradotto in film da Nicholas Roeg.
Locandine e copertine di diverse edizioni di "Luomo che cadde sulla terra". Il romanzo di Walter Tevis,pensoso e malinocnico, venne tradotto in film da Nicholas Roeg.
Locandine e copertine di diverse edizioni di "Luomo che cadde sulla terra". Il romanzo di Walter Tevis,pensoso e malinocnico, venne tradotto in film da Nicholas Roeg.
Locandine e copertine di diverse edizioni di "Luomo che cadde sulla terra". Il romanzo di Walter Tevis,pensoso e malinocnico, venne tradotto in film da Nicholas Roeg.

Locandine e copertine di diverse edizioni di "Luomo che cadde sulla terra". Il romanzo di Walter Tevis,pensoso e malinocnico, venne tradotto in film da Nicholas Roeg.

Condividi post

Repost 0
Published by Frammenti e Pensieri Sparsi (Maurizio Crispi) - in Note di diario Transiti e passaggi
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth