Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 marzo 2015 5 13 /03 /marzo /2015 08:57
Uno scoiattolo in transito

Gli scoiattoli si incontrano di frequente qui a Londra.
Con loro sono degli incontri fuggevoli: appena ti vedono, schizzano via, con movimenti aggraziati, tenendo in alto la loro coda piumosa, che orgogliosamente bilancia i loro aerei salterelli e balzi.

E rapidamente si sottragono alla vista, andando a nascondersi nelle loro tane sugli alberi.

Soltanto la ricerca del cibo li spinge a venire allo scoperto, lontano dalle loro ombrose dimore.

Sono amabili questi scoaittoli e uno, a volte, vorrebbe poterli esaminare da vicino o indurli a venire a prendere del cibo direttamente dalla tua mano.

Ma loro non si lasciano corrompere: semplicemente accettano la presenza degli Umani, come un necessario complemento dello scenario naturale in cui si muovono (almeno nei contesti metropolitani).

L'altro giorno, mi sono imbattuto in uno scoiattolo morto: giaceva senza vita sull'erba del giardinetto.

Il suo corpicino era disteso in quello che sembrava un ultimo balzo.

Gli occhi spalancati in una visione di qualcosa di ineffabile.

Li avrei chiusi volentieri quegli occhi, se soltanto avessi saputo come fare, così come si fa n un gesto universale di pietas per chi è appena morto.
La coda piumosa tutta aperta con i suoi sottili filamenti di pelo: che ora penzolavano un po' spenti, rispetto alla magnifecenza che si dispiega nei balzi degli scoiattoli viventi, con l'argento addosso.

La piccola cosa morta mi ha fatto tenerezza, l'ho visto che ancora la vita non era del tutto fuggita da lei (almeno così ho pensato), prima di trasformarlo in una foglia secca.

Uno scoiattolo in transito verso il mondo delle Ombre....
 

Uno scoiattolo in transitoUno scoiattolo in transito

Condividi post

Repost 0
Published by Maurizio Crispi - in Transiti e passaggi
scrivi un commento

commenti

Mi Presento

  • : Frammenti e pensieri sparsi
  • Frammenti e pensieri sparsi
  • : Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
  • Contatti

Profilo

  • Frammenti e Pensieri Sparsi

Testo Libero

Ricerca

Come sono arrivato qui

DSC04695.jpegQuesta pagina è la nuova casa di due blog che alimentavo separatamente. E che erano rispettivamente: Frammenti. Appunti e pensieri sparsi da un diario di bordo e Pensieri sparsi. Riflessioni su temi vari, racconti e piccoli testi senza pretese.

Era diventato davvero troppo dispendioso in termini di tempi richiesti alimentarli entrambi, anche perchè nati per caso, mentre armeggiavo - ancora alle prime armi - per creare un blog, me li ero ritrovati ambedue, benchè la mia idea originaria fosse stata quella di averne uno solo. Infatti, non a caso, le loro intestazioni erano abbastanza simili: creatone uno - non ricordo quale dei due per primo - lo ho "perso" (per quanto strano ciò possa sembrare) e mi diedi alacremente da fare per ricrearne uno nuovo. Qualche tempo - nel frattempo ero divenuto più bravino - il blog perso me lo ritrovai).

Ohibò! - dissi a me stesso - E ora cosa ne faccio?

La risposta più logica sarebbe stata: Disattiviamolo!. E invece...

Mi dissi: li tengo tutti e due. E così feci. E' stato bello finchè è durato...

Ma giocare su due tavoli - e sempre con la stessa effcienza - è molto complicato, ancora di più quando i tavoli diventano tre e poi quattro e via discorrendo....

Con overblog ho trovato una "casa" che mi sembra sicuramente più soddisfacente e così, dopo molte esitazioni, mi sono deciso a fare il grande passo del trasloco, non senza un certo dispiacere, perchè il cambiamento induce sempre un po' di malinconia e qualche nostalgia.

E quindi ora eccomi qua.

E quello che ho fatto - ciò mi consola molto - rimane là e chiunque se ha la curiosità può andare a dargli un'occhiata.

 

Seguendo il link potete leggere il mio curriculum.

 

 


frammenti-e-pensieri-sparsi.over-blog.it-Google pagerank and Worth